M5S, Di Maio: “Il Movimento gestito da 80 persone”. Ed annuncia la prescrizione

Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha annunciato una riforma strutturale che colpirà i vertici del Movimento

Da leggere

I libri di politica più venduti del mese: Calenda supera Renzi. Veronesi il più ambito

Nell'ultimo mese sono stati presentati diversi libri di politici di spicco, a partire dal nuovo libro di...

PlayStation Plus, da oggi disponibili i giochi mensili gratis per il download

Sono stati resi disponibili sul PlayStation Store i giochi mensili di luglio 2020, che in questo caso...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 luglio: altri 193 casi positivi, quasi 35 mila morti

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
Lenovo

Oggi si sta tenendo a Napoli la festa del Movimento 5 Stelle, Italia a 5 Stelle, che festeggia 10 anni di attività tra pochi giorni, con il capo politico Di Maio che ha annunciato alcuni cambiamenti e nuove riforme per il Governo. Annunciata la legge sulla prescrizione, che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2020, come ha spiegato il ministro degli Esteri anche a SkyTG24: “Non c’è nulla da discutere, è già legge ed entrerà in vigore dal primo gennaio”. Confermato anche il carcere per i grandi evasori, norma che aveva approvato anche il segretario del PD, Nicola Zingaretti, ieri sera ad Ottoemezzo su La7, anche se chiedeva un rinvio per esaminarla meglio.

La prescrizione non si ferma

“Dalle parole di Zingaretti non mi è sembrata una volontà di bloccare la norma, era Berlusconi che voleva bloccarla”, ha dichiarato Di Maio, che ha anche sottolineato come al momento non ci siano altre alleanze con il PD da ufficializzare, dopo l’apertura per un’alleanza più concreta da parte di Zingaretti. “Con i capi delegazione di Renzi lavoro bene, ero scettico all’alleanza, ma con Zingaretti e Franceschini c’è un ottimo rapporto. Ci sono poche riunioni ma più produttive”. Sulla prescrizione il ministro degli Esteri ha dichiarato che non si aspetta problemi per la sua attivazione già da gennaio, come prevede già la legge che è stata approvata dal primo Governo Conte.

Un nuovo Movimento

“C’è sempre discussione all’interno del Movimento, sono passati dieci anni dalla nascita ed oggi portiamo a casa il taglio dei parlamentari. Creeremo una nuova organizzazione formata da 80-90 persone di tutta Italia. Sono d’accordo con chi dice che servono più persone per gestire il Movimento”, ha spiegato Di Maio, andando incontro a chi voleva più “direttori” e la fine del “capo politico”, cioè di un uomo solo a gestire il M5S.

Su Conte ha voluto difendere il premier dall’attacco della Lega, che attende ora l’audizione al Copasir: “Il premier Conte ha chiesto di essere sentito dal Copasir e non c’è ancora la data. Giuseppe Conte è una persona trasparente che chiarirà tutta la vicenda”, ha sottolineato Di Maio.

SEGUICI SUI SOCIAL

3,928FansLike
2,360FollowersFollow
389FollowersFollow

Ultime notizie

I libri di politica più venduti del mese: Calenda supera Renzi. Veronesi il più ambito

Nell'ultimo mese sono stati presentati diversi libri di politici di spicco, a partire dal nuovo libro di...

PlayStation Plus, da oggi disponibili i giochi mensili gratis per il download

Sono stati resi disponibili sul PlayStation Store i giochi mensili di luglio 2020, che in questo caso fanno riferimento ai dieci anni...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 luglio: altri 193 casi positivi, quasi 35 mila morti

I dati di oggi sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è stato un...

Recovery Fund, Conte e Sanchez: “Approvazione entro la fine del mese”

Spagna ed Italia hanno chiesto l'approvazione del Recovery Fund, che ora è stato denominato "NextGenerationEU" entro la fine del mese. Inoltre c'è...

Altri articoli