Migranti, Lamorgese: “L’Europa non ci lasci soli”

La ministra Lamorgese ha spiegato la necessità di raggiungere un accordo europeo per la redistribuzione automatica dei migranti

Da leggere

Coronavirus, rinviata la gara tra Genoa e Torino. La Asl blocca l’allenamento del Genoa

Non si terrà la gara tra Genoa e Torino valida per la terza giornata di Serie A,...

Stato di emergenza, Conte: “Chiedere la proroga al Parlamento”

Il premier Conte ha anticipato che verrà chiesto al Parlamento di esprimersi sulla proroga dello Stato di...

Brexit, la Ue fa azione legale contro il Regno Unito: “Ha violato gli accordi”

L'Unione Europea ha lanciato un'azione legale contro il Regno Unito, per la violazione dell'accordo sulla Brexit. ne...

Acquisti

Migliore stufa elettrica 2020: prezzi e guida all’acquisto

Con l'arrivo della stagione invernale, sono molte le persone che scelgono una stufa elettrica come riscaldamento alternativo...

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha lanciato un appello all’Europa, invitando gli Stati membri a non lasciare sola l’Italia nella gestione dei migranti, con l’obiettivo di raggiungere un accordo sulla ripartizione delle quote. L’Italia chiede che le ricollocazioni siano automatiche, senza dover più accordarsi per un singolo barcone, come era stato previsto dall’accordo di Malta, al quale però non è seguita un’adesione massiccia dei Paesi europei all’incontro seguente di Lussemburgo, al quale si sono aggiunti solo quattro Stati. Per avere una corretta gestione dei flussi in arrivo è necessario che quasi tutti i Paesi europei facciano la loro parte, anche se i Paesi dell’est, con l’Ungheria in testa, hanno già escluso questa possibilità. Con la nuova Commissione europea questo problema potrebbe essere affrontato.

Ocean Viking ha soccorso 74 migranti

La nave dell’Ong francese SOS Mediterranée ha fatto sapere di aver soccorso 74 migranti a 50 miglia dalle coste libiche, migranti che potrebbero arrivare in Italia nelle prossime ore. Secondo quanto comunicato dall’Ong, i migranti sarebbero in condizioni stabili. Con l’accordo di Malta non ancora in vigore, è possibile che per questi migranti in arrivo ci sarà una spartizione tra i Paesi che si offrono di aiutare l’Italia e non potrà avvenire in maniera automatica.

Lamorgese: “Serve superare Dublino”

Il ministro Lamorgese ha fatto notare le problematiche attuale nel metodo di ripartizione, dovendo, forse, anche affrontare la campagna mediatica che potrebbe arrivare da Salvini, con il ritorno degli sbarchi dalle Ong senza che vi sia un accordo europeo funzionante che il Governo potrebbe mostrare come “soluzione”.

“C’è bisogno di una riforma che superi il Regolamento di Dublino – ha detto la Lamorgese – servono meccanismi automatici per la ripartizione, che siano veloci ed efficai”, questa la posizione del ministro dell’Interno, che vorrebbe un rapido intervento dell’Europa sulla questione. “Il nostro impegno è stato eccezionale, ma ora c’è bisogno di una risposta coordinata a livello europeo, che unisca la capacità di accoglienza con il rigore che bisognerà tenere contro i trafficanti di esseri umani. L’idea è quella di un patto di solidarietà tra i Paesi europei, con la bozza di accordo di Malta che rappresenta un primo passo, per la creazione di un sistema più equo e bilanciato e non tutto a carico dell’Italia. Occorre che vi sia il coinvolgimento di più Paesi europei possibile”, ha concluso la Lamorgese.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,593FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, rinviata la gara tra Genoa e Torino. La Asl blocca l’allenamento del Genoa

Non si terrà la gara tra Genoa e Torino valida per la terza giornata di Serie A,...

Stato di emergenza, Conte: “Chiedere la proroga al Parlamento”

Il premier Conte ha anticipato che verrà chiesto al Parlamento di esprimersi sulla proroga dello Stato di emergenza, fino al 31 gennaio...

Brexit, la Ue fa azione legale contro il Regno Unito: “Ha violato gli accordi”

L'Unione Europea ha lanciato un'azione legale contro il Regno Unito, per la violazione dell'accordo sulla Brexit. ne ha dato comunicazione la presidente...

Lavoro, diminuisce la disoccupazione, ma mancano 350 mila posti da febbraio

Diminuisce la disoccupazione ad agosto, con oltre 80 mila nuovi occupati, per lo più uomini, ma ancora mancano 350 mila posti di...

Altri articoli