Pensioni Quota 100 a rischio: Italia Viva per l’abolizione. Conte conferma modifiche

Quota 100 potrebbe subire ulteriori tagli per reperire delle risorse

pensioni quota 100 rischio cancellazione

Ci potrebbero essere delle modifiche su Quota 100, anche oltre le ultime proposte di riduzione delle finestre su cui si era polemizzato con i sindacati negli ultimi giorni. Oggi è arrivata la richiesta di abolizione da parte di Italia Viva, con Luigi Marattin, capo delegazione, che ha proposto di rendere strutturale l’Ape Social. Questa sera o domani ci sarà il Consiglio dei Ministri per definire gli ultimi dettagli, come ha spiegato il premier Conte, il quale non ha escluso delle modifiche a Quota 100, ma ha assicurato che l’Iva non verrà aumentata.

“Uno dei punti principali è che abbiamo trovato le risorse necessarie per evitare l’aumento dell’Iva, che non avverrà il prossimo anno. Inoltre abbiamo trovato ulteriori risorse per dare slancio al Paese”, queste le parole del premier Conte. Confermato anche un fondo famiglia da 2 miliardi, che dovrà andare a unificare gli attuali bonus, con un assegno unico che potrebbe arrivare dalla metà del 2020.

“Quota 100 è una delle misure su cui stiamo lavorando, se riusciremo a definire gli ultimi dettagli oggi, il Consiglio dei Ministri si potrà fare già questa sera. La cosa bella è che abbiamo trovato delle risorse”, ha dichiarato Conte.

Rischio cancellazione per Quota 100

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, lo aveva ripetuto nelle sue ultime interviste, ritenendo Quota 100 penalizzante per i giovani, come aveva sostenuto ad agosto e venendo sostenuto anche dall’ex ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che lo ha confermato oggi ad Agorà, definendola una misura “dannosa” per l’Italia.

È possibile che vengano introdotte ulteriori modifiche a Quota 100, per reperire ulteriori fondi da utilizzare in altri settori, con Italia Viva che la vorrebbe destinare a giovani e famiglie. Da Salvini arrivano le prime critiche: “Se si azzardano a toccare Quota 100 faremo le barricate”, ha spiegato il leader della Lega.