Nuova Toyota Yaris Hybrid 2020, tutte le novità sull’ibrida giapponese

La nuova Toyota Yaris Hybrid 2020 sarà venduta da giugno in Europa

ACQUISTI

La nuova Toyota Yaris 2020 è arrivata alla quarta generazione, con una novità che risiede nelle versioni che saranno commercializzate, la casa automobilistica giapponese, infatti, ha puntato tutto sull’ibrido, con un motore a 3 cilindri. Si continuerà sulla strada ibrida, che ha portato 500mila vetture in strada in Europa ed è molto apprezzata dai clienti per costi di acquisto e consumi su strada. La produzione rimarrà in Europa, in Francia, dopo un investimento di 300 milioni per potenziare la Toyota Motor Manufacturing France, che permetterà la costruzione “in loco” delle automobili da vendere sul mercato europeo.

Un design più compatto

La Toyota Yaris 2020 ha una struttura più compatta rispetto alla sua precedente a livello di lunghezza, mentre le carreggiate sono state allargate di 50 millimetri rispetto al passato. Uno degli obiettivi del costruttore era quello di rendere più fruibili gli spazi interni, senza rinunciare al dinamismo su strada, che una vettura troppo larga potrebbe non garantire. L’utilizzo principale per questa vettura rimane la città, con un cofano più basso, che andrà a migliorare la visibilità del conducente. L’auto risulta anche più bassa di 40 millimetri, mentre la lunghezza è ridotta in maniera lieve, solo 5 millimetri.

Toyota Yaris 2020: gli interni

Gli interni della vettura sono stati resi più ampi, con l’inserimento del display centrale, oramai divenuto uno standard in tutte le vetture di questo segmento, che è associato ad un display per il conducente e le informazioni tecniche e della vettura.

 

nuova toyota yaris 2020 interni 2

Il software del display centrale è compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, garantendo un buon livello di intrattenimento, pari alle sue concorrenti. La plancia è rivestita da materiale soft-touch e l’abitacolo di guida risulta molto spazioso, con la possibilità di settare l’altezza del sedile verso il basso, che permette di avere un baricentro più centrale. Passi in avanti per la sensibilità di guida, con il guidatore che può personalizzare il proprio spazio in molti modi, compreso il volante, che è possibile inclinare fino a 6 gradi.

Presente un Airbag centrale tra i sedili anteriori, è la prima vettura compatta ad averne uno, per proteggere i passeggeri nel caso vi sia un incidente di lato. Presenti anche i sistemi di assistenza come il Cruise Control Adattivo con lo Stop&Go ed il Sistema di Mantenimento Corsia.

La motorizzazione ibrida

Il successo della Toyota Yaris è dovuto anche al motore ibrido, che per la versione 2020 sarà un sistema Hybrid Dynamic Force 1.5L. Previsto anche un meccanismo di riduzione del rumore e delle vibrazioni che arrivano dal cofano dell’auto. Il rendimento del motore è molto alto, con l’ottimizzazione messa a punto da Toyota, che permette prestazioni del 40% superiori ad un normale diesel e con un miglioramento anche per quanto riguarda le emissioni, del 20% circa rispetto alla versione precedente.

Il nuovo sistema ibrido ha una trasmissione più piccola con struttura a doppio asse, per avere una potenza superiore a parità di energia. Presente la batteria agli ioni di litio che va ad accumulare l’energia per il sistema ibrido. Per la batteria sono stati utilizzati materiali differenti, che la rendono del 27% più leggera della precedente.

Emissioni zero

In un contesto urbano, in teoria quello più adatto alla vettura, è stato stimato un tempo di percorrenza dell’80% ad emissioni zero, grazie al sistema ibrido che immagazzina energia durante le frenate e la percorrenza con il motore termico. Con il mercato delle auto elettriche che ancora non è esploso, ad oggi le auto ibride sono il sistema più efficace per ridurre le emissioni, avendo anche un buon ritorno economico con il risparmio sui consumi.

Prezzo ancora non dichiarato

Il prezzo della Toyota Yaris Hybrid 2020 non è stato ancora rivelato, ma non dovrebbe essere superiore ai 25.000 euro, in linea con le sue concorrenti dello stesso segmento ed è presumibile che le versioni benzina (1.0 litri e 1.5 litri) possano costare meno di 20.000 euro.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Corte europea chiede al Governo italiano chiarimenti sulla condanna di Berlusconi

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha chiesto chiarimenti al Governo italiano sulla condanna di Silvio Berlusconi nel 2013,...
spot_img