Brexit, lo speaker Bercow non ammette il voto sull’accordo oggi

Non si terrà oggi il voto sull'accordo raggiunto da Boris Johnson

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 26 maggio: tornano ad aumentare i contagi

I dati sul coronavirus di oggi 26 maggio sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...

Fitch taglia il PIL dell’Italia: -9,5% nel 2020

Quello dell'Italia si ridurrà del 9,5%, una stima più negativa rispetto all'8% stimato in precedenza. Per quanto...

Sondaggi politici oggi 26 maggio: Azione supera Italia Viva

Secondo gli ultimi sondaggi politici di oggi 26 maggio, realizzati dall'istituto SWG per il TG La7, il...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

Lo speaker John Bercow ha respinto la mozione del Governo per votare oggi sull’accordo raggiunto nei giorni scorsi da Boris Johnson con Bruxelles. Dopo un breve discorso lo speaker ha spiegato che non consentirà lo stesso voto che è stato rinviato nella giornata di sabato, perché le condizioni non sarebbero cambiate. “Le mozione sono sostanzialmente le stesse su cui si è già votato per il rinvio 48 ore fa”, queste le parole di Bercow, con le quali ha chiuso alla possibilità di votare oggi l’accordo.

Nei prossimi giorni si voteranno le leggi attuative, che potrebbero cambiare l’accordo raggiunto da Boris Johnson, oltre a poter inserire la richiesta di un nuovo referendum da sottoporre ai cittadini. È un passaggio che potrebbe cambiare condizioni di uscita del Regno Unito in Parlamento, con eventuali maggioranze trasversali tra i conservatori moderati e le opposizioni. In questo caso l’accordo di Boris Johnson è a rischio, con i tempi che verranno dilatati e questo potrebbe dire che la scadenza al 31 ottobre verrà rinviata.

Dall’Europa non è chiaro se saranno dati i tre mesi richiesti da Boris Johnson con le tre lettere di sabato, inviate dal premier britannico visti i voti in Parlamento. Alcuni Paesi, come anche la Francia, hanno chiesto di spiegare e dare una motivazione concreta per la richiesta di rinvio della scadenza.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,972FansLike
2,354FollowersFollow
379FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 26 maggio: tornano ad aumentare i contagi

I dati sul coronavirus di oggi 26 maggio sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...

Fitch taglia il PIL dell’Italia: -9,5% nel 2020

Quello dell'Italia si ridurrà del 9,5%, una stima più negativa rispetto all'8% stimato in precedenza. Per quanto riguarda l'Unione Europea, il calo...

Sondaggi politici oggi 26 maggio: Azione supera Italia Viva

Secondo gli ultimi sondaggi politici di oggi 26 maggio, realizzati dall'istituto SWG per il TG La7, il partito di Carlo Calenda ha...

Elezioni, il governo conferma l’idea del 20 settembre

Il Governo ha confermato la volontà di effettuare un "Election Day" a settembre, come anticipato nei giorni scorsi, che vada a comprendere...

Scuola, il comitato scientifico boccia la proposta del ritorno a scuola per l’ultimo giorno

Il comitato scientifico ha bocciato la proposta che era arrivata nei giorni scorsi sul far andare a scuola per l'ultimo giorno i...

Altri articoli