Detrazioni spese sanitarie tolte dal 2020 sopra un certo reddito

Dal prossimo anno potrebbero essere tolte delle detrazioni sulle spese sanitarie

Da leggere

Napoli, chiusa “la Sonrisa”. Positivo un dipendente del Castello dopo il test

La nota struttura "La Sonrisa", il Castello per le cerimonie di Sant'Antonio Abate, è stata chiusa in...

Bonus 600 euro, Diego Sarno (PD): “Non pensavo fosse arrivato il bonus, devoluto in beneficienza”

Spunta anche un nome di un consigliere regionale del Piemonte, Diego Sarno, quota PD, che avrebbe ricevuto...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 agosto: altri 412 casi positivi, aumento delle terapie intensive

I dati di oggi 11 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Acquisti

Le migliori Cuffie In-Ear con Cavo del 2020, guida all’acquisto

Uno dei segmenti di cuffie più ambiti e ricercati è quello "in-ear", che al suo interno ha...

Samsung Galaxy S20 e Note 20 Ultra 5G, smartphone top di gamma con fotocamera da 108MP

Oggi è stato ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy S20 Ultra, che aggiunge nuove funzionalità al già presente...

Miglior climatizzatore senza unità esterna 2020, prezzi e confronto dei modelli

Con l'arrivo dell'estate sono iniziati gli acquisti dei climatizzatori, con un boom delle vendite per quelli senza...

Il Governo sta lavorando ad una rimodulazione delle detrazioni delle spese sanitarie dal 2020, per alcune fasce di reddito, in maniera tale da recuperare del gettito fiscale da utilizzare per le altre misure previste dalla Legge di Bilancio, come la sterilizzazione delle clausole Iva ed il taglio del cuneo fiscale. Il decreto Fisco che sarà collegato alla Manovra 2020 prevede alcune misure per aumentare il gettito fiscale, dal contrasto all’evasione alle contestate mini tasse, come quella sulla plastica e sulle bevande zuccherate. Il Governo vorrebbe togliere le detrazioni sulle spese sanitarie per alcuni contribuenti, quelli considerati più ricchi, in maniera tale da non creare problemi a chi ha già un reddito basso e che potrebbe non avere nemmeno il ritorno della detrazione con la dichiarazione dei redditi.

Cosa sono le detrazioni delle spese sanitarie

Le detrazioni per le spese sanitarie in vigore attualmente prevedono un ritorno per il contribuente del 19% dei pagamenti effettuati sopra una certa franchigia di 129,11 euro. Significa che tutte le spese sanitarie che eccedono il valore della franchigia, possono essere detratte nella dichiarazione dei redditi a metà anno, con la restituzione del 19% rispetto a quanto speso nell’anno precedente. Se nell’anno precedente si sono spesi 329,11 euro, si potranno detrarre 200 euro, cioè la differenza tra quanto speso e la franchigia, pari a 38 euro in questo esempio.

La proposta del Governo

Quello che vuole fare il Governo Conte è ricavare dei soldi dalle fasce più ricche di popolazione, che non hanno necessità impellente delle detrazioni sulle spese mediche, in maniera da destinare queste risorse alle coperture finanziarie della Manovra 2020. La detrazione per le spese mediche sarebbe confermata per chi guadagna meno di 120mila euro all’anno, mentre saranno ridotte per chi guadagna fino a 240mila ed eliminate per i cittadini che hanno un reddito superiore a 240mila euro.

Il rischio è quello di ricavare molto poco da questa misura, visto che secondo le stime del ministero dell’Economia, solo 71mila contribuenti, su 41 milioni, hanno redditi superiori a 240mila euro. Non è stato ancora reso noto quanto lo Stato pensa di risparmiare da questa misura, che sarà inserita nel decreto Fisco, la cui bozza era uscita nei giorni scorsi.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,556FansLike
2,360FollowersFollow
394FollowersFollow

Ultime notizie

Napoli, chiusa “la Sonrisa”. Positivo un dipendente del Castello dopo il test

La nota struttura "La Sonrisa", il Castello per le cerimonie di Sant'Antonio Abate, è stata chiusa in...

Bonus 600 euro, Diego Sarno (PD): “Non pensavo fosse arrivato il bonus, devoluto in beneficienza”

Spunta anche un nome di un consigliere regionale del Piemonte, Diego Sarno, quota PD, che avrebbe ricevuto il bonus da 600 euro,...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 agosto: altri 412 casi positivi, aumento delle terapie intensive

I dati di oggi 11 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni scorsi c'è...

Bonus 600 euro, Garante: “Inps fornisca i nomi, privacy dei politici più debole”

Il Garante della Privacy si è espresso in merito alla pubblicazione dei dati dei parlamentari che avrebbero ottenuto il bonus da 600...

Altri articoli