Londra, 39 cadaveri in un tir proveniente dalla Bulgaria

Un container pieno di migranti è stato ritrovato nel sud-est dell'Inghilterra

ACQUISTI

Una tragica scoperta della polizia inglese, che ha trovato 39 corpi all’interno di un container nella zona industriale ad est di Londra. Il camion era proveniente dalla Bulgaria e l’autista, un ragazzo nordirlandese di 25 anni è stato arrestato con l’accusa di omicidio. Secondo quanto è stato riferito dalle autorità, si tratterebbe di 38 corpi adulti e di un adolescente, ritrovato nel sito industriale Grays, nel sud-est dell’Inghilterra. Il premier Boris Johnson è subito intervenuto sulla vicenda, dicendosi “scioccato” e spiegando che viene costantemente aggiornato sulla situazione.

Dalle informazioni rese note dalla polizia, il tir era arrivato sabato in un porto del Galles, a Holyhead, dopo essere passato in Irlanda. Il sovrintendentecapo Andrew Mariner ha spiegato che per l’identificazione delle vittime ci potrebbe volere molto tempo, ma ha confermato l’arresto dell’autista del tir.

La tragedia del 2000

A giugno del 2000 furono trovati 58 cinesi morti a Dover, che stavano cercando di entrare nel Paese ed anche in quell’occasione erano stati tenuti nel container di un camion. L’autista era olandese e fu arrestato per omicidio. A causa dei controlli anti-immigrazione che vengono effettuati sul Canale della Manica, molto spesso i camion con i migranti vengono fatti passare dall’Irlanda, dove c’è meno controllo. In questo caso il viaggio potrebbe essere stato troppo lungo per i migranti provenienti dalla Bulgaria.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 16 maggio: oltre 5 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 16 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img