Copasir, Conte: “Mai parlato con Trump. Salvini pensi a Savoini”

Il premier ha avuto un'audizione di due ore al Copasir

Da leggere

2 Giugno, polemiche per la manifestazione del centrodestra

Il centrodestra si è ritrovato in piazza oggi per la Festa della Repubblica, con un tricolore lungo...

Serie A, ecco il calendario per la ripartenza

Nella giornata di ieri è stato presentato ufficialmente il nuovo calendario della Serie A, proposto per la...

Nuovi casi di Ebola in Congo

Sono stati riportati nuovi casi di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo, con casi di decessi nella...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha tenuto un’audizione di due ore al Copasir, per riferire sul caso Russiagate, con la presenza del ministro della Giustizia americano, William Barr, il quale ad agosto si sarebbe incontrato con i vertici dei servizi segreti. Il premier si è difeso, chiarendo di aver agito in maniera diplomatica, senza tenere nulla nascosto: “Ho agito nell’interesse del Paese”, ha detto Conte.

“Rimango sorpreso quando Salvini si ritrova a pontificare quotidianamente sulla questione Barr, mentre lui non chiarisce cosa ci faceva con Savoini nel suo ruolo di ministro dell’Interno. Forse dovrebbe chiarire cosa ci faceva con Savoini, che non aveva nessun ruolo istituzionale”. I contenuti dell’audizione rimangono privati, come ha spiegato il premier Conte, che ha riferito alcuni dettagli ai cronisti dopo l’uscita dal Copasir.

Salvini: “Conte è in confusione”

La risposta del leader della Lega è arrivata in serata: “Conte è in un angolino, è in confusione. Chiarisca sul conflitto di interessi con Alpa”, non dando ulteriori spiegazioni sulla vicenda Moscopoli, ora al centro delle cronache anche per la contestata puntata di Report, con le polemiche al Cda Rai di ieri.

PD e M5S vogliono la Commissione su Moscopoli

Secondo quanto emerge dai quotidiani di oggi, il Partito Democratico ed il Movimento 5 Stelle starebbero pensando ad una Commissione su Moscopoli, per la presenza di Savoini negli incontri ufficiali di Salvini in Russia, anche dopo l’incontro all’hotel Metropol di Mosca, con gli audio usciti negli ultimi mesi, risalenti ad ottobre 2018.

SEGUICI SUI SOCIAL

2,792FansLike
2,360FollowersFollow
384FollowersFollow

Ultime notizie

2 Giugno, polemiche per la manifestazione del centrodestra

Il centrodestra si è ritrovato in piazza oggi per la Festa della Repubblica, con un tricolore lungo...

Serie A, ecco il calendario per la ripartenza

Nella giornata di ieri è stato presentato ufficialmente il nuovo calendario della Serie A, proposto per la ripartenza che è stata decisa...

Nuovi casi di Ebola in Congo

Sono stati riportati nuovi casi di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo, con casi di decessi nella città di Mbandaka, un cnetro...

Festa della Repubblica, Mattarella all’Altare della Patria

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha deposto questa mattina una corona di alloro all'Altare della Patria in occasione della Festa della...

Coronavirus nel mondo, salgono i contagi a 6,3 milioni

Oggi sono stati comunicati i dati aggiornati a livello globale, con oltre 6,3 milioni di casi positivi e 377 morti nel mondo....

Altri articoli