Firmato da Mattarella il decreto Fiscale: più fondi dal 2021

Firmato il decreto Fiscale dal presidente Mattarella

Da leggere

Sondaggi politici oggi 30 maggio: Fdi raggiunge il M5S

Dai sondaggi politici pubblicati dal Corriere della Sera e realizzati dall'istituto Ipsos, emerge un netto aumento dei...

Coronavirus nel mondo, superati i 6 milioni di casi

Sono stati superati i 6 milioni di contagiati da coronavirus nel mondo dall'inizio dell'epidemia. Gli Stati Uniti...

Brescia, schianto frontale in Valcamonica: due ragazze morte

Due ragazze sono morte e cinque persone sono rimaste ferite nello scontro frontale avvenuto nella notte sulla...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Fiscale, molto discusso anche all’interno della maggioranza, per la questione delle mini tasse e per gli importi messi sul taglio del cuneo fiscale, che nel 2020 saranno 3 miliardi di euro. Confermato il tetto al contante a 2.000 euro per i prossimi due anni e la spending review che porterà 3 miliardi dai ministeri, oltre al fondo di garanzia per le PMI e gli incentivi per i seggiolini anti-abbandono.

Il taglio del cuneo fiscale

Questa è una delle misure più sostanziose della Manovra 2020, oltre alla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia dell’Iva. Sono stati messi 3 miliardi di euro e la misura andrà a tutti i lavoratori fino a 35mila euro di reddito lordo, per un totale di 30-40 euro al mese da luglio 2020. Dal prossimo anno saranno inseriti dei tagli al cuneo fiscale per le imprese, in maniera tale da incentivare anche le nuove assunzioni e riportare in basso il tasso di disoccupazione.

Credito d’imposta per i Pos

Confermata la misura a sostegno dei commercianti per quanto riguarda le commissioni sui pagamenti elettronici, con lo “sconto” del 30% sugli importi da pagare per ogni pagamento elettronico ricevuto, come era stato anticipato nei giorni scorsi. Il meccanismo sarà semplice: il commerciante il prossimo anno, nel 2021, potrà riavere il 30% sugli importi pagati per le commissioni bancarie sui Pos, in maniera tale da non penalizzare chi vende ed ha un locale, visti gli incentivi che ci saranno per l’utilizzo delle carte elettroniche.

La lotteria degli scontrini

Confermata anche la misura, simile a quella che c’è in Portogallo, per dare dei premi ai cittadini ogni mese sulla base di un’estrazione legata agli scontrini fiscali. Infatti ogni scontrino fiscale, se chiesto dal cliente, potrà avere un codice con il quale concorrere alla lotteria, ma sarà necessario fornire il proprio codice fiscale al commerciante ad ogni pagamento in contanti. Se il pagamento avviene con la carta non ci sarà bisogno di fornire il codice fiscale, ma verranno dati due codici per partecipare alla lotteria degli scontrini, con tre premi al mese.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

2,114FansLike
2,359FollowersFollow
383FollowersFollow

Ultime notizie

Sondaggi politici oggi 30 maggio: Fdi raggiunge il M5S

Dai sondaggi politici pubblicati dal Corriere della Sera e realizzati dall'istituto Ipsos, emerge un netto aumento dei...

Coronavirus nel mondo, superati i 6 milioni di casi

Sono stati superati i 6 milioni di contagiati da coronavirus nel mondo dall'inizio dell'epidemia. Gli Stati Uniti si avvicinano ai 2 milioni...

Brescia, schianto frontale in Valcamonica: due ragazze morte

Due ragazze sono morte e cinque persone sono rimaste ferite nello scontro frontale avvenuto nella notte sulla statale 42, una zona che...

SpaceX, stasera nuovo tentativo di lancio della Crew Dragon

Oggi ci sarà un nuovo tentativo di lancio della navicella Crew Dragon, che dovrebbe partire con a bordo i due astronauti Doug...

Usa, ucciso un ragazzo di 19 anni a Detroit durante le proteste

Un ragazzo di 19 anni è stato ucciso da alcuni spari durante una manifestazione, sfociata poi in scontri, per il caso legato...

Altri articoli