In corso l’incontro Governo-ArcelorMittal. Chiesto lo scudo penale

Oggi l'incontro tra il Governo e l'azienda franco-indiana

ACQUISTI

Oggi si terrà l’atteso incontro tra il Governo ed i vertici di ArcelorMittal, dopo il rinvio di ieri, nel quale si dovrà chiarire la situazione che ha visto l’azienda paventare il ritiro dall’acquisto dell’Ilva. Il Governo potrebbe scrivere una norma, da inserire nel decreto Fiscale, che possa garantire alle aziende che operano delle bonifiche ambientali di non cadere in inchieste giudiziarie per problemi non provocati da loro. Questa norma sarebbe scritta in maniera generale e valida per tutte le aziende, non solo per il caso di Ilva.

Il governore della Puglia, Michele Emiliano, parla di una seconda cordata che possa sostituire ArcelorMittal: “Il Governo farebbe bene a trovare delle alternative”.

Un’uscita di ArcelorMittal causerebbe dei problemi sia locali che nazionali, come ha ribadito anche il segretario della Fim Cisl, Marco Bentivogli, che ha sottolineato come l’azienda sia importante per la produzione dell’acciaio, oltre a dare lavoro ad oltre 10mila lavoratori, se si considerano le aziende terze e la cassa integrazione. Una delle possibile soluzioni è quella di ripristinare lo scudo penale, come chiesto dall’azienda.


È in corso l’incontro tra il Governo ed ArcelorMittal, iniziato alle ore 12 come previsto e finalizzato a trovare una soluzione a seguito del ritiro dagli accordi dell’azienda franco-indiana. C’è da capire il futuro per oltre 15mila famiglie che sono legate all’azienda. All’incontro sono presenti il premier Conte ed i ministri Gualtieri, Provenzano, Catalfo, Patuanelli, Sperenza e Bellanova. Per l’azienda sono presenti il proprietario Lakshmi Mittal e il figlio Aditya Mittal.

“La linea del governo è fare in modo che l’azienda rispetti gli accordi e non riteniamo che si siano le basi per potersi ritirare”, queste le parole di Giuseppe Conte mentre stava entrando in riunione. Durante l’incontro i vertici di ArcelorMittal hanno fatto sapere che lo scudo penale è “essenziale” per il proseguimento del loro impegno.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 aprile: 15 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 11 aprile sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...