Imperia,”saluto romano non è reato”: assolti due politici

Secondo il Tribunale di Imperia "il fatto non costituisce reato" e per questo i due esponenti sono stati assolti

imperia saluto romano tribunale reato

Due politici di Forza Nuova sono stati assolti dal Tribunale di Imperia, nello specifico dal giudice Sonia Anerdi, che ha scritto nelle motivazioni della sentenza che “il fatto non costituisce reato”. L’accusa era di apologia di fascismo nel Comune di Diano Castello, in provincia di Imperia, nei confronti di due esponenti di Forza Nuova: Manuela Leotta ed Eugenio Ortiz. Il fatto risaliva al 2015, quando i due avevano fatto il saluto romano il 26 aprile, durante una celebrazione al cimitero di Sanremo, in memoria dei caduti della Repubblica sociale italiana.

Secondo quanto riferito dal giudice, la sentenza si è basata su precedenti verdetti, che avevano agito in questo senso. Il Pm aveva chiesto 3 mesi di reclusione e 300mila euro di multa. Si tratta di una sentenza che va ad inasprire il dibattito politico, con la notizia di oggi della scorta alla senatrice a vita, Liliana Segre, per degli insulti online ed uno striscione di minacce di Forza Nuova.