Mps, condannato l’ex presidente Mussari a 7 anni e mezzo

Condannato l'ex presidente di Banca Monte dei Paschi di Siena a sette anni e mezzo

mps condannato presidente mussari

Sono stati condannati gli ex vertici di Banca Montepaschi di Siena, dopo la sentenza del Tribunale di Milano, che indagava su Giuseppe Mussari (7 anni e 6 mesi), Antonio Vigni (7 anni e tre mesi), Gian Luca Baldassarri (4 anni e 8 mesi). Sono imputati per delle presunte irregolarità nelle operazioni per la banca di Siena tra il 2008 e 2012, per coprire le perdite che erano seguite all’acquisto di Banca Antonveneta. Confermata la condanna anche per Daniele Pirondini, ex direttore finanziario (5 anni e 3 mesi).

L’accusa è quella di aver occultato le operazioni finanziarie che erano dietro l’acquisizione della Banca Antonveneta, con gli atti che nel 2015 passarono dalla Procura di Siena a quella di Milano. Si parla di perdite di circa 10 miliardi di euro per l’acquisto di Antonvenete. Tutte le persone che erano imputate sono state poi condannate dai giudici, tra cui anche sei ex dirigenti di Deutsche Bank e due ex manager di Nomura. La vicenda di Mps è diventata negli anni molto presente nell’opinione pubblica, a causa dell’intervento dello Stato degli ultimi anni, criticato dalle opposizioni, che accusano il centrosinistra per la gestione dell’amministrazione della banca.