Ferrara, il ministro Franceschini ripristina il fondo da 25 milioni per il museo dell’Ebraismo

Il ministro Franceschini ha ripristinato i fondi per il museo dell'Ebraismo a Ferrara

ACQUISTI

Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ha rimesso il fondo per il museo dell’Ebraismo a Ferrara, dal valore di 25 milioni di euro. Un segnale dopo il caso legato alla senatrice a vita Liliana Segre, che è stata minacciata online e per questo le è stata assegnata la scorta. I fondi erano stati cancellati dal precedente Governo, ora invece saranno ripristinati come ha spiegato lo stesso Dario Franceschini: “Lo dobbiamo a Liliana Segre. La conoscenza è il miglior antidoto all’intolleranza ed all’odio”.

Liliana Segre era finita nelle polemiche per la commissione sull’odio, che non fu votata dalle opposizioni, con le polemiche per l’astensione di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, che hanno poi portato anche il leader della Lega, Matteo Salvini, a proporre un incontro alla senatrice a vita.

Il “Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah” è stato creato nel 2003 su mandato del parlamento, come ha ricordato Dario Franceschini, spiegando le motivazioni che hanno portato al ripristino dei fondi.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img