Quargnento, c’è un fermo in caserma. Ascoltato il proprietario

Una persona sarebbe stata fermata dai carabinieri

esplosione quargnento fermo proprietario

Ci sarebbe un fermo legato all’esplosione della cascina a Quargnento, che ha provocato la morte di tre vigili del fuoco. Non è stato riferito chi sarebbe la persona fermata, ma nella notte è stato ascoltato per dieci ore Giovanni Vincenti, il proprietario della cascina di Quargnento. Sono state poste domande sulle esplosioni e sulla dinamica dei fatti, ma non è stato confermato che sia lui la persona fermata, come appare però probabile.

C’è stato un comunicato del Comando provinciale di Alessandria, nel quale si è confermato il fermo: “Al termine di indagini, abbiamo deciso di fermare una persona, indiziata per il delitto nei confronti di un soggetto ritenuto responsabile del disastro doloso ed omicidio”. Non sono state fornite ulteriore indicazioni dai carabinieri.

Alle ore 9 ci sarà una conferenza stampa, tenuta dal procuratore capo Enrico Cieri, che spiegherà i dettagli dell’operazioni, svelando anche chi è la persona fermata e quali motivazioni c’erano dietro all’esplosione.