Lettera del presidente israeliano a Liliana Segre: “Inorridito da minacce”

Il presidente israeliano ha inviato una lettera a Liliana Segre

ACQUISTI

Il presidente iraniano, Reuven Rivlin, ha inviato una lettera a Liliana Segre, la senatrice a vita che è finita al centro delle polemiche per la Commissione sull’odio e l’antisemitismo, oltre ad aver ricevuto la scorta per le minacce ricevute online. La senatrice da ragazza è stata deportata ad Auschwitz ed ancora porta i ricordi dell’olocausto, per questo è voluto intervenire direttamente il presidente dello Stato di Israele. Nei giorni scorsi si era tenuto anche l’incontro tra Salvini e la senatrice, poi smentito dal leader del Carroccio, in una vicenda tendenzialmente confusa, dopo il non voto del centrodestra per la Commissione indetta dalla Segre. Il problema principale a livello mediatico ha riguardato la scorta che è stata concessa alla Segre, con molti interventi politici a sua difesa, dal PD ad Italia Viva.

“Sono disgustato per le minacce”

Il presidente Rivlin si è detto “disgustato” per le minacce ricevute da Liliana Segre: “Sarebbe un grande onore per me poterla accogliere a Gerusalemme ed in Israele. La tua missione personale sono un modello per noi in Israele e per le comunità ebraiche del mondo”.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img