La Turchia ha iniziato ad espatriare i foreign fighters dell’Isis

La Turchia rimpatrierà i foreign fighters che ha preso in consegna

ACQUISTI

La Turchia ha iniziato il rimpatrio dei foreign fighters dell’Isis, con uno jihadista americano, che è stato trasferito negli Stati Uniti, dove verrà preso in consegna dalle autorità americane. Secondo quanto comunicato dalle autorità turche, ci sarebbero altri 24 foreign fighters in terra turca che sono pronti per fare ritorno nei loro paesi: tra loro ci sarebbero 11 francesi e 10 tedeschi. Oggi potrebbero essere rimpatriati un soldato tedesco ed uno danese, mentre il 14 novembre 7 foreign fighters torneranno in Germania.

Ne ha dato comunicazione il ministro degli Interni, Ismail Catakli, che ha spiegato come per altri foreign fighters, principalmente francesi, le pratiche per il rimpatrio sono completate al 90%. Il ministero degli esteri della Germania ha fatto sapere che le persone dovranno essere identificate quando arriveranno dalla Turchia, perché non è detto siano tutti dell’Isis.

La Turchia ha arrestato nel corso degli anni oltre 1.200 foreign fighters, mentre altri 287 sono stati fermati dopo essere fuggiti dalla prigione di Ayn Isa, a seguito dell’intervento turco nella zona settentrionale della Siria. Per questa fuga il governo di Ankara ha accusato i militari curdi dell’Ypg di aver volontariamente rilasciato i detenuti.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img