Progettavano un attentato in moschea: 12 arresti a Siena

Materiale esplosivo sequestrato: pianificavano un attentato in moschea

ACQUISTI

La Digos ha arrestato 12 persone accusate di progettazione di attentato nei confronti di una moschea, a Colle Val d’Elsa (Siena), con molto materiale bellico che è stato sequestrato. Inneggiavano al fascismo e sono stati ritrovati molti oggetti da arma da fuoco, che erano stati nascosti nelle loro abitazioni, oltre a materiale esplosivo. L’obiettivo era quello di fare un attentato in una moschea, come è già accaduto in altri paesi europei, dove alcuni neonazisti hanno tentato di assaltare luoghi religiosi, muniti di materiale bellico.

L’operazione è stata portata avanti dalla Digos, che ha effettuato le perquisizioni nelle case e nei capannoni che erano intestati alle persone indagate, che sono state poi poste sotto fermo cautelativo, in attesa di completare le indagini e capire come volevano utilizzare tutto il materiale esplosivo che avevano raccolto e nascosto.

Il procuratore Creazzo ha spiegato che per il momento non c’è una correlazioni con dei partiti di estrema destra, ma le indagini stanno proseguendo: “La perquisizione è il primo atto dell’inchiesta da portare avanti”, ha detto ai cronisti.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 15 giugno: oltre mille casi. Aumentano i morti

I dati di oggi 15 giugno sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img