Ocse, rapporto negativo sugli studenti italiani: “Non capiscono quello che leggono”

La media Ocse conferma i risultati negativi dell'Italia

ACQUISTI

Un nuovo rapporto negativo sugli studenti italiani della scuola media, i quali avrebbero risultati sotto la media Ocse per quanto riguarda la comprensione del testo, come era emerso anche nei mesi scorsi dai test Invalsi, i quali mostravano come il 30% degli studenti non riusciva a comprendere un testo di italiano.

L’Italia si colloca tra il 23esimo ed il 29esimo posto nella classifica dei paesi per capacità di lettura. Questo rapporto conferma i dati differenti tra Nord e Sud ed anche tra maschi e femmine per quanto riguarda la comprensione del testo. La media dell’Ocse è di uno su dieci, mentre in Italia solo un quindicenne su venti riesce a capire un testo in italiano. Per esempio non riescono ad identificare l’idea principale in un testo di media lunghezza.

La prova è stata sostenuta da 11.785 studenti, rappresentativi di oltre 500mila studenti in tutta Italia, i quali hanno dato risultati negativi per la media Ocse. Si confermano miglioramenti solo sulla matematica, mentre sul lato della comprensione della lettura c’è un peggioramento dei dati rispetto agli scorsi dieci anni.

SEZIONI

Ultime notizie

Il senatore Vitali ci ripensa: non andrà nel gruppo dei “responsabili”.

Il senatore Luigi Vitali ha cambiato la sua posizione rispetto alla serata di ieri, quando era stato annunciato il...