Rigopiano, indagati tre carabinieri per depistaggio

Indagati i carabinieri forestali per falso materiale ed ideologico

ACQUISTI

Tre carabinieri sono stati indagati per depistaggio nell’indagine di Rigopiano, che è portata avanti dai Pm di Pescara, in merito alla tragedia del crollo dell’hotel del 18 gennaio 2017, che fece decine di vittime. Secondo quanto riportato dai Pm le accuse per i carabinieri sono in riferimento ad una telefonata fatta dal cameriere Gabriele D’Angelo, il quale è morto sotto il crollo dell’hotel. Sono indagati i carabinieri forestali Michele Brunozzi e Carmen Marianacci, oltre al colonello Annamaria Angelozzi.

La Guardia di Finanza ha effettuato nei giorni scorsi alcune perquisizioni nelle abitazioni dei forestali, per cercare delle prove del depistaggio effettuato. Le accuse sono di falso materiale e falso ideologico. Il falso materiale sarebbe in merito alla mancanza di un timbro nell’allegato in cui si segnalava la chiamata di D’Angelo per chiedere l’evacuazione dell’hotel.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img