ArcelorMittal, 3.500 esuberi dopo chiusura Altoforno 2

La Procura ha chiesto la chiusura dell'Altoforno 2

ACQUISTI

Dopo la decisione dalla Procura di Taranto di porre a chiusura l’Altoforno 2, l’azienda ArcelorMittal ha comunicato la cassa integrazione per 3.500 persone, a causa delle perdite che arriveranno dalla chiusura dell’Altoforno. La vicenda dell’Altoforno era stata toccata anche dal Governo, durante le trattative in merito allo scudo penale, con ArcelorMittal che aveva minacciato di spegnere tutti gli Altoforni e per questo si era allarmata la maggioranza, visto che per riaccendere gli Altoforni sono necessari milioni di euro e non è un processo veloce.

Da questo punto di vista dovrebbe entrare in gioco il Governo, che non ha interesse affinché l’Altoforno 2 venga spento, prima di poterlo mettere a norma, con il contratto con ArcelorMittal che prevedeva l’utilizzo di fondi privati per effettuare la messa a norma.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img