Milano, sequestrati immobili per caporalato

Sequestrati 120 immobili per caporalato a Milano

ACQUISTI

Sono stati sequestrati 120 immobili tra Milano, Lodi, Brescia, Torino, Genova, a causa di un’inchiesta a carico di Giancarlo Bolondi, un imprenditore della Premium Net, che è accusato di “caporalato” oltre che di frodi fiscali e riciclaggio. Per questo motivo il Tribunale di Milano ha deciso per il sequestro di tutti gli immobili a lui intestati, su richiesta del Pm di Milano, Bruna Albertini, che ha emesso la richiesta. I sequestri sono stati poi effettuati dalla Guardia di Finanza di Pavia.

Si trattava di lavori di facchinaggio pagati in “leu”, una moneta romena, che equivale a 0,21 euro. I lavoratori italiani dovevano firmare dei contratti romeni.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img