Conte contro il risarcimento ad Autostrade: “Non lo permetterò”

Conte non accetta la richiesta di Atlantia di 23 miliardi di euro

ACQUISTI

Il Governo si prepara allo scontro giudiziario contro Autostrade ed Atlantia, per la questione legata alle concessioni autostradale, che la maggioranza vuole revocare, a causa delle “inadempienze per il ponte Morandi”. Questa posizione è stata portata avanti principalmente dal Movimento 5 Stelle, che già all’indomani del crollo del ponte Morandi aveva chiesto la revoca della concessione ad Atlantia.

Un passaggio del decreto Milleproroghe, approvato nei giorni scorsi, prevede che all’avvenire della revoca, l’azienda concessionaria dovrà restituire la sanzione in merito al crollo del ponte Morandi, questo per bilanciare le penali che il Governo dovrà pagare ad Atlantia per la revoca. La richiesta dell’azienda è di oltre 20 miliardi di euro, visto che la concessione sarebbe scaduta nel 2038 e dunque dovrà far fronte a mancati utili dovuti alla revoca del Governo.

Il premier Conte ha garantito che non permetterà un esborso così elevato ad Atlantia. Conte ha citato anche la Corte dei Conti, che ha messo in discussione le concessioni e le modalità con le quali vengono fornite.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img