Como, sequestrati botti di capodanno irregolari

Sei persone denunciate a Como

ACQUISTI

La Guardia di Finanza ha sequestrato una tonnellata di botti irregolari nella provincia di Como, un totale di circa 300mila pezzi che erano pronti per la vendita per capodanno. I finanzieri hanno denunciato sei persone, di cui quattro sono di nazionalità cinese e che sono ritenute centrali nella fabbricazione e nello smistamento dei botti non registrati.

Il petardo “Quota 100”

Così è stato chiamato un nuovo tipo di petardo, considerato dalla Guardia di Finanza “devastante” e di nuova produzione per il capodanno 2020. Prende il nome dalla misura del primo Governo Conte sulle pensioni, molto discusso a livello mediatico. Secondo quanto riferito dalle autorità, questo petardo avrebbe fino a 700 grammi di sostanza esplosiva al suo interno e per questo è considerato molto pericoloso.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img