Il Governo smentisce interventi su Quota 100 e Reddito

Italia Viva propone di destinare i soldi ad altre misure

ACQUISTI

Palazzo Chigi ha smentito le voci che vedevano una revisione delle due misure simbolo del primo Governo Conte, Quota 100 ed il Reddito di Cittadinanza, come ipotizzato da Italia Viva con il ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova. L’esponente di Italia Viva aveva attaccato Barbara Lezzi, M5S, per il Reddito di Cittadinanza, facendo intendere che una sua possibile revisione sarebbe stata al centro dell’agenda del 2020. Anche il PD ha mostrato un’apertura a questa soluzione, con la verifica di Governo che dovrà portare ad un programma condiviso nel nuovo anno. Italia Viva chiede l’abolizione di Quota 100 e del Reddito di Cittadinanza, ma per il momento non c’è l’appoggio degli altri componenti della maggioranza.

Il premier Conte ha definito la misura delle pensioni Quota 100 come un “pilastro della manovra”, questo significa che non si andrà per una sua abolizione, come chiedono vari esponenti della maggioranza, per reperire delle risorse da destinare ad altre misure. Complessivamente i due provvedimenti costano oltre 10 miliardi di euro all’anno sul bilancio dello Stato.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img