Tragedia Corso Francia, Pietro Genovese sentito dal gip: “Sono sconvolto”

Oggi si è svolto l'interrogatorio di garanzia del giovane 20enne

ACQUISTI

Oggi c’è stato l’interrogatorio di garanzia di Pietro Genovese, il giovane ragazzo che nei giorni scorsi ha travolto ed ucciso le due ragazze, Gaia e Camilla, in Corso Francia, a Roma. Il ragazzo è apparso sconvolto, con il suo legale che ha inviatato i cronisti a non trattarlo come un “killer”.

“Sono sconvolto per quanto accaduto, sono provato dal punto di vista umano”, queste le parole di Pietro Genovese durante l’interrogatorio del gip Bernadette Nicotra, effettuato oggi. Il ragazzo è stato assistito da due avvocati Gianluca Tognozzi e Franco Coppi.

L’incidente era avvenuto nella notte tra il 21 ed il 22 dicembre, durante una giornata di maltempo, con molte variabili che hanno portato la vettura di Pietro Genovese contro le ragazze. Gli esami dei giorni successivi avevano mostrato un tasso alcolemico di 1,4, sopra il limite di 0,5 consentito. Inoltre al giovane era stata da poco riconsegnata la patente.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img