Austria, non ci sarà il doppio passaporto per i cittadini in Alto Adige

Non ci sarà il doppio passaporto in Alto Adige

ACQUISTI

Non è prevista una concessione del doppio passaporto per i residenti in Alto Adige nel nuovo “contratto” di governo in Austria, tra i conservatori di Kurz ed i Verdi. La richiesta di doppio passaporto era stata portata avanti dal precedente esecutivo, quello in cui era presente il partito di estrema destra FPO, poi escluso dalla maggioranza dopo gli scandali legati al video di una richiesta di tangente in Russia.

Il nuovo esecutivo non andrà incontro alle richieste del partito secessionista Südtiroler Freiheitliche, fondato da Eva Klotz e che vorrebbe staccarsi dal territorio italiano, per approdare in Austria. La situazione è stata commentata dal Governo austriaco: “Resteremo al fianco dei cittadini in Alto Adige”, senza però tornare sulla questione del doppio passaporto. In generale un sondaggio di alcuni mesi fa, realizzato dall’agenzia Michael-Gaismair-Gesellschaft, mostrava come ai cittadini dell’Alto Adige non interessava il doppio passaporto.

Il nuovo esecutivo in Austria

Il nuovo Governo vedrà Sebastian Kurz come cancelliere e con il Verde Werner Kogler come vice cancelliere. In totale ci saranno dieci ministri dei conservatori e quattro ministri dei Verdi, con un piano per l’utilizzo di fonti rinnovabile da attuare entro il 2040. Inoltre nel piano del Governo c’è quello di andare ad aumentare i redditi bassi, oltre al divieto del velo per le bambine sotto i 14 anni a scuola.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img