M5S, i deputati Angiola e Rospi passano al Gruppo Misto

Altri due parlamentari del M5S lasciano il gruppo alla Camera

ACQUISTI

Non sembra finire la crisi del Movimento 5 Stelle, dopo l’espulsione del parlamentare Gianluigi Paragone ora altri due deputati hanno lasciato il gruppo del M5S per passare al Misto. Si tratta di Nunzio Angiola e Gianluca Rospi, i quali si sono iscritti oggi al Gruppo Misto della Camera, facendo perdere due elementi alla maggioranza di governo, nonostante i numeri alla Camera siano più larghi e queste defezioni non dovrebbero comportare conseguenze per il Governo.

Un segnale netto, però, per i vertici del Movimento 5 Stelle, con l’attivista Alessandro Di Battista che si è schierato anche lui con Paragone, difendendolo dal giudizio dei probiviri.

Nunzio Angiola è un professore di Economia all’Università di Foggia, 51 anni, ha deciso in maniera autonoma di lasciare il gruppo parlamentare e per ora non sono previsti suoi passaggi ad altri partiti, con la Lega che da tempo invita i parlamentari del Movimento 5 Stelle ad unirsi a loro. Il deputato ha spiegato questa mossa con la presenza in Manovra 2020 di una nuova norma per l’Agenzia nazionale per la ricerca (Anr), cosa criticata dal professore universitario. “Come avevo annunciato, ho dato il mio voto di fiducia al Governo, ma non ho votato la legge di Bilancio, essendone contrario”, questa la posizione di Angiola.

Gianluca Rospi è, invece, un docente della Facoltà di Fisica all’Università della Basilicata. Deputato di 41 anni, eletto a Matera dagli iscritti del M5S, non ha potuto partecipare al voto sulla Manovra per “motivi familiari”. I vertici del M5S avrebbero chiesto spiegazioni e successivamente il deputato ha deciso di passare al Gruppo Misto.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img