Spagna, via libera degli indipendentisti al Governo Sanchez

La Spagna verso il voto di fiducia del 7 gennaio

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 aprile: 15.887 morti, 128mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha fornito gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in...

Coronavirus, Conte: “Non posso dire quando finirà il lockdown”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella giornata di oggi, dopo l'incontro per...

Coronavirus, decreto Aprile: liquidità, prestiti per le imprese. Novità e le misure in arrivo

Il Governo italiano sta per varare il decreto Aprile, con il quale intende fronteggiare la crisi economica...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

SEGUICI SUI SOCIAL

1,895FansLike
2,306FollowersFollow
364FollowersFollow

La Spagna potrebbe avere a breve un Governo, dopo diverse elezioni in pochi anni, che non hanno portato alla creazione di una maggioranza. Il nuovo esecutivo sarà guidato da Pedro Sanchez, in alleanza con la sinistra anti-sistema di Podemos, guidata da Pablo Iglesias e gli indipendentisti baschi del Pnv. Questo risultato è stato permesso dalla promessa di astensione della sinistra indipendentista catalana dell’Erc, che ieri sera ha votato in questa direzione. I 13 seggi dell’Erc si asterranno, consentendo così a Sanchez di ottenere la maggioranza in Parlamento per il voto di fiducia, che è messo in calendario il prossimo 7 gennaio.

Sanchez si impegna a non criminalizzare il “caso Catalogna”, come era stato fatto negli ultimi anni, con l’arresto dei principali esponenti della protesta. Il testo dell’accordo tra socialisti e Podemos è stato pubblicato da El Pais e non prevede un “blocco” di un eventuale nuovo referendum.

Un nuovo referendum sull’indipendenza catalana potrebbe rientrare nell’accordo non scritto che garantirà a Sanchez l’astensione di Erc. L’ultimo referendum aveva portato all’arresto dei leader politici, come anche di Orio Junqueras, ex capo dell’Erc. Non ci dovrebbero essere argomenti “tabù”, segno che una volta insediato il Governo dovrà affrontare tutti i problemi che sono emersi in Catalogna.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,895FansLike
2,306FollowersFollow
364FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 aprile: 15.887 morti, 128mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha fornito gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in...

Coronavirus, Conte: “Non posso dire quando finirà il lockdown”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella giornata di oggi, dopo l'incontro per il decreto Aprile (qui le...

Coronavirus, decreto Aprile: liquidità, prestiti per le imprese. Novità e le misure in arrivo

Il Governo italiano sta per varare il decreto Aprile, con il quale intende fronteggiare la crisi economica a causa dell'epidemia da coronavirus....

Coronavirus, boom di multe nella giornata di sabato

Sono state molte le multe effettuate nella giornata di sabato, dopo le richieste del Governo di rimanere a casa nel weekend sono...

Caserta, morto il bambino di quattro anni caduto dalla finestra

È morto il bambino di quattro anni di origine romena caduto ieri pomeriggio da una finestra di via Roma, nel centro storico...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli