Svizzera, il tragitto per andare in ufficio diventa orario di lavoro

In Svizzera il tragitto verrà calcolato all'interno dell'orario lavorativo

ACQUISTI

In Svizzera ci sarà una rivoluzione per quanto riguarda i dipendenti pubblici, con un cambiamento nel trattamento dell’orario di lavoro, che comprenderà anche il tragitto per recarsi in ufficio. La condizione è che durante il tragitto si svolgano funzioni previste dal proprio contratto di lavoro. Ci dovrà essere il benestare dei dirigenti per poter conteggiare all’interno del proprio orario giornaliero anche il tragitto casa-ufficio.

La norma prevede che le condizioni di viaggio debbano permettere lo svolgimento delle mansioni, come per esempio un pendolare in treno, il quale potrebbe accedere alla rete internet tramite laptop e svolgere alcune funzioni del suo lavoro. Viene riconosciuta anche la chiamata lavorativa, se si viene chiamati al telefono o se si ricevono messaggi e-mail con solleciti e reminder sulla giornata da svolgere. In alcuni caso questo era già previsto in Svizzera, come caso eccezionale, mentre ora viene normato da una legge ad hoc.

La richiesta era arrivata dai sindacati dei dipendenti pubblici, che chiedevano una maggiore flessibilità per l’orario di lavoro, in maniera tale da renderlo uniforme allo stile di vita attuale. Secondo un responsabile dell’Ufficio federale, Anand Jagtap, questa norma non sarà automatica ma dovrà essere approvata dai dirigenti: “Si tratta di una conseguenza dell’evoluzione tecnologica”, ha detto ai cronisti.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img