Partite Iva, il regime agevolato sarà tolto a 10mila persone

Oltre 10 mila persone non avranno più convenienza ad avere una Partita Iva, uscendo dalla "flat tax"

Da leggere

Coronavirus, diminuiscono i casi secondo l’Oms

Sono in leggera diminuzione i casi di morti per coronavirus in Cina, con il bilancio stimato intorno...

Terremoto a largo di Olbia

Una scossa di magnitudo 3.5 è stata rilevata a largo di Olbia questa mattina. Non si segnalano...

Intesa Sanpaolo lancia offerta su Ubi Banca

Intesa Sanpaolo ha lanciato un'offerta di acquisto per Ubi Banca. Si tratta rispettivamente della prima e della...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

Con l’approvazione della Manovra 2020 è stato formalizzato anche un cambiamento dei requisiti per accedere al regime forfettario al 15% per le Partite Iva, introdotto lo scorso anno dal primo Governo Conte. Oltre 10mila autonomi si vedranno cambiare il regime, che passerà al 41%, a causa dei nuovi paletti richiesti per accedere al vantaggioso regime fiscale. Il Governo ha anche fermato l’allargamento del regime forfettario alle Partite Iva fino a 100 mila euro di reddito, previsto nella Manovra dello scorso anno e che sarebbe dovuto entrare in vigore dal primo gennaio 2020, per un costo totale di 2 miliardi di euro.

I nuovi paletti

Le regole per accedere alla “flat tax” delle Partite Iva è stata cambiata per quanto riguarda le persone che hanno già un reddito da lavoro dipendente o assimilato. Dunque 10mila persone che lo scorso anno hanno avuto accesso al regime forfettario, ma avevano un reddito da dipendente, ora si vedranno togliere i vantaggi fiscali.

Secondo quanto prevede la norma c’è una soglia di 30mila euro per i lavori dipendenti, superata la quale si perdono i benefici del regime forfettario al 15 per cento.

Le statistiche

L’Osservatorio statistico dei consulenti per il lavoro ha stimato in 554.902 le persone che nel 2019 hanno aderito al nuovo regime forfettario, con un aumento annuale per quella fascia dell’11% rispetto al 2018. Chi percepisce un reddito da dipendente o da pensione non avranno più convenienza ad avere una Partita Iva e per questo si stimano 10 mila persone in meno dal prossimo anno che aderiranno al regime forfettario.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,752FansLike
1,859FollowersFollow
324FollowersFollow
realizzazione siti web economici wolfseo

Ultime notizie

Coronavirus, diminuiscono i casi secondo l’Oms

Sono in leggera diminuzione i casi di morti per coronavirus in Cina, con il bilancio stimato intorno...

Terremoto a largo di Olbia

Una scossa di magnitudo 3.5 è stata rilevata a largo di Olbia questa mattina. Non si segnalano danni a persone o cose,...

Intesa Sanpaolo lancia offerta su Ubi Banca

Intesa Sanpaolo ha lanciato un'offerta di acquisto per Ubi Banca. Si tratta rispettivamente della prima e della quarta banca del Paese, con...

Si tratta sui Decreti Sicurezza, accordo di maggioranza vicino

Sarebbero pronti due decreti per andare a modificare i discussi Decreti Sicurezza da parte della maggioranza, mettendo nero su bianco le modifiche...

Piazza San Carlo, rinviate a giudizio 9 persone

Sono state rinviate a giudizio 9 persone per il caso legato alla morte di due donne in piazza San Carlo il 3...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli