Finlandia, la proposta della premier: “Abbassare le ore di lavoro”

In Finlandia proposto l'orario di lavoro ridotto

ACQUISTI

In Finlandia si sta parlando di abbassare le ore lavorative settimanali, a parità di salario. Questa è la proposta della premier finlandese Sanna Marin, neo eletta al Governo dopo le ultime elezioni nazionali. La 34enne ha spiegato che si potrebbe mantenere la stessa produttività con meno ore lavorate, a parità del salario. Questa proposta ritira fuori un argomento molto discusso a livello europeo, con le medie di ore lavorate che variano molto da paese a paese, per esempio Italia, Grecia ed Estonia sono quelli in cui si lavora di più.

Le medie europee

Non tutti i paesi hanno la stessa media di ore lavorate, in Italia c’è una media di 33 ore a settimana, mentre in Germania la media è di 26 ore. In Olanda questo numero sale a 28, comunque sotto la media europea, che è di 30 ore a settimana. Sopra la media ci sono anche Irlanda, Portogallo, Slovacchia, Lettonia, Spagna, Slovenia e Lituania. In Francia ed Austria la media settimanale è di 29 ore lavorate.

La proposta della premier Marin

Secondo la premier finlandese con la tecnologia si potrebbe sopperire alle minori ore lavorate, non facendo perdere produttività all’azienda. Anzi, si è fatto notare come una riduzione dell’orario di lavoro farebbe aumentare la produttività del personale in azienda. L’Europa del Nord è all’avanguardia per quanto riguarda il sistema lavorativo ed il welfare, questa nuova proposta potrebbe essere la prima sperimentazione del continente, anche se in Svezia nel 2015 è già stata approvata una legge simile, con orario lavorativo di 6 ore al giorno invece che di 8 ore.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img