Libia, Haftar smentisce attacco a scuola militare di Tripoli

Haftar nega di aver avallato l'attacco alla scuola militare

ACQUISTI

Il generale Haftar ha smentito l’attacco con bombardamenti alla scuola militare di Tripoli, che nella giornata di ieri ha creato 70 morti. In tempi rapidi è arrivata la nota delle forze militari fedeli ad Haftar, che smentiscono di aver colpito la scuola militare.

Il Governo di Tripoli si appella all’Onu

Il Governo di Accordo Nazionale, presieduto da Al Serraj, ha fatto appello alle Nazioni Unite, chiedendo il loro intervento dopo il bombardamento che ha causato 70 vittime a Tripoli. Nelle ultime settimane c’era stata l’approvazione del Parlamento turco alla missione militare in Libia, a sostegno proprio di Al Serraj. Chiesta una riunione straordinaria del Consiglio di Sicurezza dell’Onu da parte di Al Serraj.

Dinamica non chiara

La rivendicazione sarebbe stata coerente con le dichiarazioni effettuate proprio da Haftar nelle ultime ore, chiedendo uno sforzo militare contro l’intervento turco, che era stato formalizzato alcuni giorni prima. Nell’Accademia di Polizia ci sarebbe stati anche alcuni combattenti siriani inviati dall’esercito turco, per essere al fianco del Governo di Accordo Nazionale. In questo scenario un attacco da parte di Haftar sembrava in linea con quanto espresso dal generale.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img