Imola, uccide uomo che aveva rubato il cellulare al figlio: arrestato

Un operaio di 43 anni è stato arrestato per omicidio volontario aggravato da futili motivi

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 aprile: 15.887 morti, 128mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha fornito gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in...

Coronavirus, Conte: “Non posso dire quando finirà il lockdown”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella giornata di oggi, dopo l'incontro per...

Coronavirus, decreto Aprile: liquidità, prestiti per le imprese. Novità e le misure in arrivo

Il Governo italiano sta per varare il decreto Aprile, con il quale intende fronteggiare la crisi economica...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

SEGUICI SUI SOCIAL

1,895FansLike
2,306FollowersFollow
364FollowersFollow

Un uomo ha ucciso una persona con la quale aveva avuto una rissa per un furto di cellulare poco prima, investendola con la propria auto. Si tratta di un operaio di Imola di 43 anni, le cui generalità non sono state diffuse dalla Polizia. Verso le 22.30 di ieri sera si trovava in via Mameli, in pieno centro di Imola, dove ha investito con il suo SUV un marocchino di 34 anni, immigrato regolarmente registrato in Italia. L’uomo si è recato in Questura in maniera autonoma per costituirsi, spiegando agli agenti che non voleva uccidere l’uomo.

La dinamica dell’omicidio

La Procura di Bologna ha proceduto con l’arresto per omicidio volontario aggravato, non credendo alla versione dell’uomo, che aveva parlato di fatalità. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, le minacce al figlio dell’operaio risalirebbero alla fine dell’anno, durante le quali avrebbe rubato anche il cellulare del ragazzo. L’operaio ha denunciato la rapina prima della fine dell’anno, ma successivamente ha individuato il rapinatore e tra i due sarebbe nata una lite, finita in ospedale.

Dopo essere stati dimessi, nella giornata di ieri l’uomo ha nuovamente incontrato il marocchino, dopo che quest’ultimo aveva nuovamente minacciato il figlio minorenne. La compagna dell’uomo avrebbe denunciato le nuove minacce alla Polizia, mentre l’operaio è andato a cercare il rapinatore. La versione dell’operaio riferita agli agenti parla solamente di un tentativo di sbarrare la strada alla vittima, per affrontarla faccia a faccia. Nel colpo però l’uomo è morto mentre si stava svolgendo il trasporto in ospedale da parte dei soccorsi, chiamati dall’operaio, come sottolineato dal suo legale, Luca Sebastiani.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,895FansLike
2,306FollowersFollow
364FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 aprile: 15.887 morti, 128mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha fornito gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in...

Coronavirus, Conte: “Non posso dire quando finirà il lockdown”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni nella giornata di oggi, dopo l'incontro per il decreto Aprile (qui le...

Coronavirus, decreto Aprile: liquidità, prestiti per le imprese. Novità e le misure in arrivo

Il Governo italiano sta per varare il decreto Aprile, con il quale intende fronteggiare la crisi economica a causa dell'epidemia da coronavirus....

Coronavirus, boom di multe nella giornata di sabato

Sono state molte le multe effettuate nella giornata di sabato, dopo le richieste del Governo di rimanere a casa nel weekend sono...

Caserta, morto il bambino di quattro anni caduto dalla finestra

È morto il bambino di quattro anni di origine romena caduto ieri pomeriggio da una finestra di via Roma, nel centro storico...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli