Libia, Ue: “Non era prevista alcuna missione”. Arrivano i soldati turchi

Dall'Europa si smentisce una missione europea in Libia

ACQUISTI

Non era prevista nessuna missione europea in Libia per la giornata di domani, come era stato riferito da fonti del Governo di Accordo Nazionale, che aveva parlato di un rinvio di una missione alla quale avrebbe dovuto partecipare anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Questa posizione è stata ribadita dall’Alto rappresentante Ue per gli Esteri, Josep Borrel, il quale ha chiarito di essere in contatto con molti leader europei: “Occorre trovare una soluzione politica”, ha riferito l’Alto rappresentante ai cronisti internazionali. Sulla stessa linea le dichiarazioni del portavoce agli Esteri, Peter Stano: “L’escalation porta solamente più sofferenze e più instabilità all’interno della regione”.

Riunione mercoledì 8 gennaio

Prevista e confermata, invece, la riunione di mercoledì 8 gennaio a Il Cairo tra i ministri degli Esteri di Egitto, Italia, Francia, Grecia e Cipro, per discutere della questione in Libia. Per l’Italia è confermata la presenza di Luigi Di Maio come rappresentante istituzionale.

“Le ultime vicendi ed accadimenti ci portano ad un passato di guerra, non troppo lontano. Si rinnova una paura che nessuno vuole tornare a vivere”, ha dichiarato Di Maio, sottolineando come non si darà la disponibilità ad un intervento militare nella regione. “La guerra in Libia nel 2011 era sbagliata, ci sono state delle scelte sbagliate, come quelle compiute in Iraq”, ha concluso il ministro degli Esteri italiano.

Soldati turchi verso Tripoli

Dopo poche ore dall’approvazione del Parlamento turco alla missione in Libia, le truppe di Erdogan stanno arrivando a Tripoli, per portare supporto militare al Governo di Accordo Nazionale di Al Serraj, che aveva chiesto da tempo supporto militare, anche all’Europa, senza aver ottenuto risposta.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img