Napoli, la ministra Lamorgese: “Telecamere nelle ambulanze”

La ministra dell'Interno ha annunciato dei provvedimenti dal 15 gennaio

ACQUISTI

Per risolvere il problema legato alle aggressioni sulle ambulanze a Napoli, con l’ultimo caso nella giornata di oggi, per cercare di far soccorrere un ragazzo di 16 anni che aveva subito una leggera distorsione, la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha proposto l’installazione di telecamere sulle autoambulanze.

In questa maniera si creerebbe un deterrente per eventuali aggressioni al personale sanitario del 118, visto che i gesti verrebbero ripresi e sarebbero a rischio di una denuncia.

“Dal 15 gennaio ci saranno le prime installazioni di telecamere all’interno dei mezzi di soccorso nel territorio di Napoli, come richiesto lo scorso 16 dicembre durante una riunione del Comitato provinciale”, questo l’annuncio della ministra Lamorgese. Le telecamere saranno collegate con le forze di polizia, come ha spiegato la ministra.

Il Viminale ha emesso una nota ufficiale nella quale si riferisce che l’attenzione sulla vicenda “è massima sugli episodi di violenza avvenuti negli ultimi giorni”. Le nuove installazione sono definite dal Viminale “uno sforzo necessario per garantire la sicurezza al personale sanitario”.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img