Australia, oltre 180 persone arrestate per incendi dolosi

Arresti in Australia per incendi dolosi nella costa del Sud

ACQUISTI

Le autorità australiane hanno arrestato oltre 180 persone con l’accusa di aver appiccato il fuoco intenzionalmente, con 29 incendi dolosi che sono stati fatti partire dalla regione di Shoalhaven nel sud-est del Nuovo Galles del Sud. Il 70% delle persone arrestate sarebbe minorenne. Si parla degli incendi che vanno avanti da settembre, per i quali sono accusati per la maggior parte ragazzi adolescenti.

In totale gli incendi in Australia hanno causato 25 morti, con i roghi che ancora vanno avanti in alcune zone della costa meridionale. Secondo le autorità ci sono due enormi roghi che potrebbero unirsi, creando ulteriori problemi e facendo continuare l’emergenza, per l’impossibilità, da parte delle autorità, di domare le fiamme. Anche nelle ultime ore le fiamme sono continuate in varie zone del Galles del Sud, con oltre 100mila persone evacuate.

Nella zona del Nuovo Galles del Sud sono 183 le persone accusate da novembre per roghi dolosi, mentre 24 sono arrestate per aver fatto partire gli incendi. La maggioranza avrebbe un’età compresa tra i 12 ed i 24 anni.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img