Iran, precipita aereo passeggeri ucraino: 180 morti

Aereo passeggeri precipitato a Teheran: 180 morti

ACQUISTI

Un Boeing 737 dell’Ukraina Airlines è precipitato a Tehran poco dopo il decollo. Nessuno si sarebbe salvato e ci sarebbero 180 morti. Una fonte locali lo ha confermato all’agenzia Farsnews. A bordo erano in 180 se si contano i passeggeri con l’equipaggio. Nelle prossime ore dovrebbero essere diffusi maggiori dettagli sulle cause che hanno portato alla caduta dell’aereo.

Gli iraniani parlano di cause tecniche per questo incidente, che è avvenuto nelle stesse ore dell’attacco con missili a delle basi Nato degli Stati Uniti, in rappresaglia per l’uccisione del generale Qassem Soleimani.

Aperta inchiesta in Ucraina

Il presidente ucraino ha annunciato l’apertura di un’indagine per stabilire le cause che hanno portato alla caduta dell’aereo passeggeri in Iran, dove si sta svolgendo uno scontro militare tra Usa ed Iran. L’ipotesi del guasto tecnico è quella riferita dalle autorità iraniane. Si parla di un incendio al motore del Boeing 737 che era in partenza da Teheran. Non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte degli altri leader europei, in attesa che vengano divulgate ulteriori informazioni sulla causa dell’incidente.

Europei a bordo dell’aereo

Ci sarebbero stati diversi cittadini europei a bordo dell’aereo della Ukraine Airlines, come riporta la BBC News: 11 ucraini, 10 svedesi, tre britannici e tre tedeschi, oltre a 82 iraniani, 63 canadesi e 4 afghani. Non sono ancora stati resi noti i problemi tecnici che avrebbero portato alla caduta dell’aereo passeggeri.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img