Bari, arresti per mafia sulle slot-machine

Sgominata una banda criminale che operava con le slot machine

ACQUISTI

La Guardia di Finanza di Bari, coordinata con il nucleo di Roma legato alla criminalità organizzata, ha sgominato una banda che operava nel settore dei giochi e nello specifico delle slot-machine. Sono state emesse misure cautelari per un totale di 36 persone, che sarebbero legate a dei clan storici di Bari, come quello di Anemolo, Strisciuglio e Capriati. Gli ordini di arresto sono stati confermati dal gip di Bari e nella notte è partito il blitz per sgominare questa banda.

Si tratta di un gruppo che si occupava dell’installazione e la gestione delle slot-machine nei locali commerciali che erano sul territorio barese. L’accusa è quella di estorsione, illecita concorrenza con metodo mafioso, usura e riciclaggio. La Guardia di Finanza ha sequestrato anche il patrimonio del gruppo criminale, che ammonta a circa 7,5 milioni di euro, ottenuti grazie ai commerci con i giochi e le slot.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img