Taglio dei parlamentari, saltano 4 firme, rinviata la richiesta di referendum

Mancano 4 firme per il raggiungimento della soglia per il referendum confermativo

ACQUISTI

Ci sono dei problemi per la presentazione delle 64 firme di senatori per il referendum confermativo sulla legge del taglio dei parlamentari, con 4 firme che sono venute a mancare nella giornata di oggi. Entro le 11 si dovevano portare le firme in Cassazione, cosa che non è avvenuta a causa di alcuni senatori che si sono tirati indietro.

Andrea Cangini, esponente di Forza Italia, ha dichiarato che non ci saranno problemi a trovare nuove firme: “Altri si stanno aggiungendo, prenderemo un altro appuntamento con la Cassazione entro il 12 gennaio”. Questo perché entro il 12 gennaio occorre presentare le firme in Cassazione per la validazione e con la conseguente richiesta di referendum, il quale si potrebbe tenere tra il mese di maggio e giugno.

I senatori che si sono tirati indietro sarebbero 6 in tutto, nei giorni scorsi si era raggiunta la quota di 66 senatori, ma 2 del PD e 4 di Forza Italia hanno cambiato idea poco prima della presentazione delle firme in Cassazione. Qualora venisse approvato il referendum, si tornerebbe alle elezioni con l’attuale composizione di seggi, visto che la nuova legge non potrebbe entrare in vigore, con conseguenze anche sulla possibile caduta del Governo, difatti i parlamentari avrebbero più probabilità di essere rieletti, essendoci più seggi.

Secondo l’esponente di Forza Italia ci sarebbero state pressioni, visto che il referendum confermativo potrebbe accorciare la vita dell’esecutivo: “I quattro senatori di Forza Italia che si sono tirati indietro sono vicini a Mara Carfagna, con a capo Massimo Mallegni”, ha concluso l’esponente forzista. Le firme dovranno essere verbalizzate entro il 12 gennaio, mentre si potrà consegnarle in Cassazione anche il 13 gennaio.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img