Iran, scontri in piazza contro il regime. Spari dalla polizia

Scontri con la polizia a Teheran

ACQUISTI

Continuano gli scontri in piazza a Teheran, dopo la vicenda dell’aereo Boeing 737 della Ukraine Airlines, con il regime iraniano che ha ammesso di averlo abbattuto solo dopo alcuni giorni. Questo ha fatto partire delle proteste in Iran, anche per la presenza di molti cittadini iraniani a bordo dell’aereo. Durante le proteste è stata bruciata anche una bandiera britannica, oltre a lancio di oggetti contro le forze dell’ordine, che hanno risposto con alcuni spari.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è intervenuto sulle proteste su Twitter, affermando che il regime iraniano non avrebbe dovuto sparare sui manifestanti. La situazione tra Usa ed Iran si è placata negli ultimi giorni, dopo l’uccisione del generale Qassem Soleimani da parte Usa e la contro-offensiva missilistica dell’Iran.

Scontri con la polizia

Ci sono stati degli scontri con la polizia a Azadi Square, dove ci sono stati lanci di oggetti ed alcuni spari, registrati anche dai video che sono stati messi online dai manifestanti. “Non vogliamo il regime”, “Morte al dittatore”, questi alcuni degli slogan che sono stati portati avanti dai manifestanti, che sono andati allo scontro con la polizia, in tenuta anti-sommossa. Un altro luogo di proteste si è avuto davanti l’Università Beheshit, con molti studenti a lanciare slogan contro il regime.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img