Bibbiano, ridotte le misure cautelari per il sindaco. 26 indagati

Il sindaco di Bibbiano resta indagato nell'inchiesta Angeli e Demoni

Da leggere

Roma, neonata muore appena nata: madre indagata

La neonata arrivata in pronto soccorso in gravi condizioni è morta dopo alcune ore dall'arrivo in ospedale....

ArcelorMittal, i commissari si schierano contro l’azienda

I commissari dell'ex Ilva hanno scritto una memoria da presentare all'interno del contenzioso civile al tribunale del...

Usa, oggi al via l’impeachment per Donald Trump

Oggi ci sarà l'impeachment per Donald Trump in Senato, con il processo che dovrà iniziare dopo aver...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

L’indagine sullo scandalo degli affidi a Bibbiano va avanti, con 26 persone, compreso il sindaco Andrea Carletti, che sono indagate per diversi reati nel sistema di illeciti che si era creato per “togliere” i bambini dai loro genitori. L’inchiesta ha fatto molto scalpore mediatico, per il diretto coinvolgimento del sindaco, in quota PD, nello scandalo, seppur sia coinvolto solo per abuso di ufficio e falso ideologico, per aver dato in concessione dei locali ad uno dei personaggi chiave dell’inchiesta, poi usati dall’associazione che si occupava degli affidi illeciti.

Misure cautelari ridotte

Il gip ha ritenuto infondate le motivazioni che hanno portato a chiedere gli arresti domiciliari per il sindaco Andrea Carletti, ritenendo eccessivo anche l’obbligo di dimora. Rimane però indagato nello scandalo, nel processo che dovrà iniziare nei prossimi mesi.

26 persone indagate

In totale sono state indagate 26 persone, con una persona che potrebbe procedere con il patteggiamento, mentre per le altre tra 20 giorni potrebbe arrivare la richiesta di rinvio a giudizio. Il procurato aggiunto, Marco Mescolini, ha affermato che le accuse ed il quadro accusatorio “è confermato ed ampliato”, segnale che le prove raccolte negli ultimi mesi hanno confermato l’esistenza di un sistema illecito per gli affidi.

“Niente regali dai genitori biologici”

Secondo quanto emerso dalle chat e dagli interrogatori, ai genitori biologici non veniva concesso di effettuare regali e nel caso venivano sequestrati dall’associazione, per evitare che potessero arrivare ai bambini. “Una psicoterapeuta si travestì da lupo cattivo”, questo si legge nei documenti della Procura, che segnalano come l’operatrice Nadia Bolognini si travestì da lupo cattivo durante le sedute con i bambini.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,731FansLike
1,772FollowersFollow
322FollowersFollow

Ultime notizie

Roma, neonata muore appena nata: madre indagata

La neonata arrivata in pronto soccorso in gravi condizioni è morta dopo alcune ore dall'arrivo in ospedale....

ArcelorMittal, i commissari si schierano contro l’azienda

I commissari dell'ex Ilva hanno scritto una memoria da presentare all'interno del contenzioso civile al tribunale del Riesame, che aveva deciso di...

Usa, oggi al via l’impeachment per Donald Trump

Oggi ci sarà l'impeachment per Donald Trump in Senato, con il processo che dovrà iniziare dopo aver ricevuto il via libera del...

Cina, il virus si trasmette da uomo a uomo. Riunione straordinaria Oms

Il virus cinese che ha provocato finora quattro vittime ed oltre 1500 infezioni è stato confermato come pericoloso per l'uomo. Si trasmetterebbe...

Russia, il presidente Putin presenta la legge costituzionale

A poche ore dalla conferenza di Berlino sulla Libia, che ha visto la presenza anche del presidente russo, ora Vladimir Putin ha...

Altri articoli