Milano, Sala vieta il fumo all’aperto

ACQUISTI

Una rivoluzione a Milano, come ha annunciato il sindaco Sala, per quanto riguarda le norme sul fumo nei luoghi pubblici. L’idea è quella di creare delle “no smooking area” vicino alle fermate del bus e nei luoghi più affollati di persone. Questa nuova normativa potrebbe diventare effettiva entro il 2030, come ha dichiarato lo stesso sindaco Sala. Entro poco tempo dovrebbero partire le aree nelle quali non sarà più possibile fumare all’aperto, mentre nei prossimi anni l’obiettivo è quello di vietare il fumo nei luoghi pubblici.

Questa norma è stata inserita nel Regolamento Aria-Clima, che la giunta comunale discuterà la prossima settimana, con delle norme anche per gli esercizi commerciali, come i ristoranti e le pizzerie. Secondo gli studi del Comune, citati dal sindaco, il fumo nei luoghi pubblici sarebbe una delle cause dell’inquinamento cittadino. Saranno presi provvedimenti anche per quanto riguarda i fuochi d’artificio ed i forni delle pizzerie. “Ci saranno molti obblighi, affinché ognuno faccia la sua parte”, ha dichiarato il sindaco Sala.

Si inizierà dalle fermate dell’autobus e dai luoghi dove si generano lunghe code all’aperto, come per quanto riguarda i musei e le altre attrazioni comunali.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 aprile: 15 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 11 aprile sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...