Conferenza Libia, Serraj: “Ue arrivata tardi”

Oggi al via la conferenza di Berlino sulla Libia

ACQUISTI

Inizia male la conferenza di Berlino sulla Libia, con il generale Haftar che ha chiuso i pozzi petroliferi nella zona di Bengasi, mentre il presidente del Governo di Accordo Nazionale, Al Serraj, ha criticato le tempistiche dell’Unione Europea. “L’Ue è arrivata tardi”, ha detto il premier, che nelle ultime settimane ha firmato un accordo con la Turchia per la protezione di Tripoli, in cambio di favori commerciali all’interno del Mediterraneo.

Oggi è il giorno della conferenza di Berlino, l’Unione Europea cerca di mostrarsi compatta per la pacificazione della Libia, con tutti i leader dei paesi presenti. Per l’Italia ha parlato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha auspicato una risoluzione politica della vicenda.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bologna zona rossa da giovedì, Ancona da mercoledì

Decise le nuove zone rosse per fronteggiare l'aumento dei casi da coronavirus, come evidenziato anche nel bollettino nazionale di...