Mestre, donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei Minori

Una donna si è data fuoco davanti al Tribunale dei Minori

ACQUISTI

Una donna si è data fuoco davanti al Tribunale dei Minori, dopo la sentenza che rendeva “adottabile” la figlia. È accaduto a Mestre, dove una donna ha tentato di darsi fuoco a causa di una sentenza che era stata emessa nelle ore precedenti e che avrebbe potuto allontanare dalla famiglia la figlia. Ora la donna è ricoverata al Centro ustioni di Padova.

Secondo quanto riferito dalle autorità, la donna aveva un cartello con la foto della figlia e con il padre, il quale è stato accusato dalla donna “ha violentato l’infanzia della sua bambina”. Una tragedia familiare che per la figlia ora sarebbe passata ad una forma di adozione. Alcuni dipendenti del Tribunale dei Minori sono riusciti ad intervenire in tempo, per evitare che la donna facesse ulteriori danni, anche tramite l’utilizzo di estintori. Anche una delle persone che è intervenuta per salvare la donna avrebbe riportato delle ferite da ustione.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 14 giugno: meno di mille casi. Netto calo dei tamponi

I dati di oggi 14 giugno sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img