Libia, Haftar viola la tregua. Onu: “Accettare Berlino”

Non si ferma il conflitto in Libia dopo la conferenza di Berlino

ACQUISTI

Continua il conflitto in Libia, con il generale Khalifa Haftar che non ha fermato le sue truppe, come richiesto nel documento firmato nelle ultime ore a Berlino, dove era presente anche il presidente del Governo di Accordo Nazionale, Al Serraj. L’Onu ha invitato le due fazioni a rispettare gli accordi presi ed il cessate il fuoco nella regione libica. L’obiettivo è quello di creare una commissione libica formata da un Consiglio 5+5, cioè da cinque membri del Governo di Tripoli e cinque membri della parte del generale Haftar. A Berlino tutti gli altri Paesi hanno firmato un documento con il quale si impegnano a non interferire con gli affari libici, che saranno gestiti dagli eserciti locali.

Missili sull’aeroporto di Tripoli

Nella giornata di oggi sono stati lanciati sei razzi sull’aeroporto di Tripoli da parte dell’esercito legato a Khalifa Haftar, dichiarando così la non fine della guerriglia e non dando seguito al cessate il fuoco richiesto durante la conferenza di Berlino. La notizia del lancio di missili sull’aeroporto di Tripoli è stata data dal portavoce delle forze di Tripoli Mohammed Gununu, che ha anche sottolineato come sia una “violazione del cessate il fuoco”.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img