Iran, in carcere il militare che ha abbattuto il Boeing 737

ACQUISTI

Le autorità dell’Iran hanno comunicato che il militare responsabile dell’abbattimento dell’aereo Boeing 737 con due missili si trova attualmente in carcere. L’abbattimento era avvenuto per errore, durante il contro-attacco per l’uccisione del generale Qassem Soleimani da parte degli Stati Uniti. Inizialmente il governo iraniano non aveva confermato l’abbattimento dell’aereo, ma nei giorni successivi, su consiglio di Ali Khamenei, è stata resa pubblica l’informazione sull’errore commesso. Non ci sono state conseguenze per il regime iraniano da parte della Comunità internazionale.

La notizia sul militare in carcere è stata diffusa dal ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, durante un’intervista rilasciata ad una rivista tedesca, la famosa Der Spiegel. Il ministro non ha però chiarito come si sia svolto il processo e da quando il militare sia in carcere in Iran. “La gente ha protestato ed aveva ragione, si è trattato di una reazione emotiva”, ha detto Zarif in merito alle proteste contro il regime dopo l’abbattimento dell’aereo.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img