Lodi, Cattaneo assolto dall’accusa di omicidio del ladro

Assolto l'oste di Lodi che aveva ucciso un ladro nel suo locale

ACQUISTI

È arrivata una sentenza di assoluzione per Mario Cattaneo, l’oste di Casaletto Lodigiano che uccise un ladro il 10 marzo 2017. La vittima fu Petre Ungureanu, 32 anni di origini romene, che entrò nel suo locale e fu colpito da spari di fucile dal proprietario. Si tratta della sentenza di primo grado, che è stata emessa dal Tribunale di Lodi, nei confronti di un’accusa di eccesso di legittima difesa. Dopo tre anni è stata chiarita la dinamica di una vicenda che ha fatto discutere, con Mario Cattaneo emozionato in Aula: “La giustizia ha trionfato”, ha detto ai cronisti, affermando anche di “essere distrutto” dagli anni di processo. Dopo la lettura della sentenza è rimasto seduto sulla sedia per alcuni minuti: “C’è troppa tensione, sembrava di stare davanti ad un plotone di esecuzione”, ha detto Cattaneo.

Ora l’oste dovrà aspettare il secondo grado di giudizio, che dovrà decidere se confermare l’assoluzione o meno del proprietario del locale dove avvenne l’omicidio di un ladro, generando molti commenti nell’opinione pubblica sul tema della legittima difesa. Il caso aveva fatto scalpore e se ne era discusso anche all’interno della politica. Non è stata utilizzata la nuova legge sulla legittima difesa, hanno fatto sapere i legali dell’uomo.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img