Caso Salvini-Citofono: indagato un maresciallo

Indagato un maresciallo per il video di Salvini

ACQUISTI

Un maresciallo dei Carabinieri è stato indagato con un’indagine interna dell’Arma in merito alla vicenda del video di Matteo Salvini e della citofonata, divenuto virale nei giorni scorsi. Secondo quanto è emerso, sarebbe stato il maresciallo a contattare lo staff della Lega e mettere in contatto Salvini con la signora, che poi ha accompagnato il leader del Carroccio al citofono dell’abitazione di un presunto spacciatore. Salvini aveva poi chiesto via citofono se in quella casa abitasse o meno uno spacciatore. Da quanto è emerso la donna è riuscita a mettersi in contatto con lo staff della Lega grazie alla telefonata del militare.

Si potrebbe trattare di un militare già indagato per stalking e depistaggio ai danni di un avvocato e già sospeso dal servizio. Non c’è un fascicolo aperto per il momento, ma il deputato PD, Andrea De Maria, ha presentato un’interrogazione parlamentare.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img