Morte Kobe Bryant, l’elicottero non aveva tutte le certificazioni

L'elicottero che ha provocato la morte di Kobe Bryant non poteva volare con la nebbia

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 7 aprile: oltre 17mila morti, 135mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha aggiornato alle ore 18.00 i nuovi dati sul contagio...

Primarie Usa, seggi aperti per il voto in Wisconsin

Seggi aperti nonostante il coronavirus negli Stati Uniti in Wisconsin, dove oggi si terranno le votazioni per...

Coronavirus, Downing Street: “Boris Johnson non ha la polmonite”

Da Downing Street sono stati pubblicati degli aggiornamenti sulla situazione medica del primo ministro, Boris Johnson, in...
Andrea Palci
Laureato in Economia, esperto di politica, economia, sondaggi elettorali ed altri argomenti economici legati alla politica nazionale ed internazionale. Nato a Roma con interesse anche per scienza e spettacoli. -- via Nomentana 21 00161, Roma -- tel 393 4439344

SEGUICI SUI SOCIAL

1,904FansLike
2,309FollowersFollow
365FollowersFollow

Sono emersi alcuni dettagli sulla compagnia che aveva in carico il trasporto e la gestione dell’elicottero privato di Kobe Bryant, che si è schiantato nei giorni scorsi, provocando la morte di nove persone, tra cui anche la figlia dell’ex campione di NBA. Secondo quanto è stato pubblicato dai media americani la compagnia non poteva volare in condizioni di precaria visibilità, come era nei giorni scorsi, con della nebbia a rendere poco visibile l’ambiente circostante.

Il mezzo, un elicottero Sikorsky S-76B era gestito da un’azienda esperta in voli aerei e che si occupava di fornire i piloti. Questa compagnia era certificata a volare solo con il volo a vista, quindi non in condizioni di non visibilità, a causa della nebbia. Questo significa che i piloti dovevano poter vedere chiaramente l’esterno del veicolo per poter volare, cosa che non era attuata nei momenti dello schianto.

Il pilota, Ara Zobayan, era abilitato al volo strumentale, ma la compagnia aerea non aveva l’autorizzazione, pur avendo gli strumenti. La formazione fornita al personale non era adeguata al volo con scarsa visibilità.

SEGUICI SUI SOCIAL

1,904FansLike
2,309FollowersFollow
365FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 7 aprile: oltre 17mila morti, 135mila contagiati

Il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha aggiornato alle ore 18.00 i nuovi dati sul contagio...

Primarie Usa, seggi aperti per il voto in Wisconsin

Seggi aperti nonostante il coronavirus negli Stati Uniti in Wisconsin, dove oggi si terranno le votazioni per decidere a chi andranno i...

Coronavirus, Downing Street: “Boris Johnson non ha la polmonite”

Da Downing Street sono stati pubblicati degli aggiornamenti sulla situazione medica del primo ministro, Boris Johnson, in terapia intensiva a causa del...

Coronavirus, Bertolaso dimesso dal San Raffaele

il commissario straordinario della Lombardia, Guido Bertolaso, è stato dimesso dal San Raffaele. Lo scorso 24 marzo era risultato positivo al coronavirus...

Coronavirus, sconto sugli affitti per gli inquilini: tutti i dettagli

Con i decreti varati dal Governo rimane il dubbio sugli incentivi ed i diritti che possono avere gli inquilini di una casa...
realizzazione siti web economici wolfseo

Altri articoli