Prescrizione, divisioni nel vertice di maggioranza: Italia Viva contro Bonafede

Scontro all'interno della maggioranza per la riforma della prescrizione

ACQUISTI

Non è stato trovato l’accordo sulla prescrizione nel vertice di maggioranza che si è tenuto ieri sera a Palazzo Chigi. Molto polemico il ministro Bonafede, che ha criticato l’operato di Italia Viva: “Si prenderà le sue responsabilità in Parlamento. Non c’è stata alcuna rigidità da parte mia. Si dovrebbe accettare il fatto che tre forze politiche sono a favore dell’accordo”, queste le parole del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, dopo il vertice di maggioranza.

Nessun accordo sul “lodo Conte bis”, che vorrebbe il blocco della prescrizione dopo la condanna in primo grado e che diventa definitivo dopo la seconda condanna in Appello. Italia Viva si è schierata contro, proponendo il “lodo Annibali”, per rinviare di un anno la riforma della prescrizione e poter approvare la riforma della Giustizia nel frattempo.

Ci sarebbe anche la possibilità di una mozione di sfiducia ai danni del ministro della Giustizia, portata avanti da Italia Viva e che potrebbe avere i numeri in Senato, dove la maggioranza ha i numeri più ristretti.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img